Warning: Creating default object from empty value in /home/customer/www/stefanopacilli.net/public_html/wp-content/plugins/showeblogin-facebook-page-like-box/showeblogin-facebook-page-plugin.php on line 42
Come vendere le proprie creazioni On line (fatte a mano) -

Come vendere le proprie creazioni On line (fatte a mano)

Hai una passione per il fai da te ? Crei da solo/a i tuoi prodotti ? Vorresti vendere i tuoi prodotti fatti a mano sul web?

Ok continua a leggere quest’articolo perché oggi parleremo di diversi portali che ti permettono di poter vendere in modo semplice e continuativo i prodotti che tu stesso realizzi da casa tua o da dove vuoi.

Non mi interessa se sei un pittore, una “maga” dell’uncinetto, se sai incidere il legno, oppure creare pupazzi con dei pneumatici usati… oggi vedremo come poter esporre le tue opere on line in modo semplice e sopratutto veloce.




Perché dovrei esporre le mie opere on line ?

Forse non te ne sarai reso conto, ma l’artigianato e il “fai da te” sta prendendo  “piede” on line, tanto che persino Amazon (il colosso) il marketplace più famoso e ricco del mondo, sta adottando dei mezzi utili per chi come te realizza prodotti fatti a mano. Oltre questo, ricordati che da oggi ti converrà pur sempre inserire i tuoi prodotti on line perché hai la bellezza di 40 milioni di utenti attivi, hai moltissimi mezzi da poter utilizzare gratuitamente, e hai un risparmio aziendale non indifferente… per non parlare del rischio…scommetto che stai già pensando di “Buttarti” a capo fitto sul web non è vero ? Perfetto, allora continua con la lettura e dopo inizia!

Prima d’iniziare sappi che…

Sul web ci sono opportunità di continuo e quelle citate in questo articolo non sono le uniche di cui potrai beneficiare oltre questo, ricordati che alcuni siti potrebbero subire delle modifiche o dei cambiamenti considerevoli e proprio per questo, che consiglio sempre di seguirmi sui social e di iscriversi gratuitamente su questo blog, in questo modo potrai ricevere degli aggiornamenti continui e sarai avvisato su eventuali cambiamenti.

Innanzitutto parliamo di intermediari eBay- Amazon- Etsy

Preparati perché inizierò a parlarti di intermediari e al termine dell’articolo otterrai anche un bonus. Vedrai che gli intermediari hanno dei lati positivi ( specialmente per chi inizia) e dei lati negativi. Gli intermediari sono davvero buoni se si hanno le informazioni esatte su di essi, e se si utilizzano come si deve. Ora non voglio mettere troppa “carne sul fuoco”, e vorrei elencarti diversi marketplace (intermediari) per farti scoprire quali sono i vantaggi di ognuno di essi.




eBay.

Su eBay sinceramente ho perso il conto di quanti articoli e di quanti video gli ho dedicato… forse mi conoscerai per il video corso editato su udemy “eBay formula” oppure per qualche mio video su YouTube…devi sapere (in linea di massima) che puoi registrarti anche subito su eBay, e pubblicare i tuoi prodotti purché rispetti il regolamento.

Potrai registrarti a costo zero e pagare (inizialmente) una commissione sul venduto. eBay è una piattaforma facile da gestire e molto veloce, come puoi vedere sono già in molti che vendono su questo marketplace i loro prodotti ‘auto creati”.

Amazon 

Amazon non ha bisogno di presentazioni e sai benissimo che al suo interno ci si può trovare di tutto, partendo dall’ultimo smartphone fino a prodotti fatti a mano 🙂 e proprio in questo settore l’azienda numero uno al mondo sta avviando un progetto in merito che si chiama Amazon handmade

grazie ad Amazon handmade potrai vendere su Amazon prodotti fatti a mano. Quello che dovrai fare sarà completare una semplice iscrizione e subito dopo potrai iniziare a vendere i tuoi prodotti in uno dei mercati migliori al mondo.

Etsy 

Per ultimo ma non meno importante c’é etsy, dove ho potuto parlarne già in un mio articolo che ha ricevuto migliaia di visualizzazioni (grazie caro lettore ! ) e forse etsy è stato uno dei primi che ha scelto sul web questa nicchia cosi “particolare”.

Su etsy trovi di tutto e di più, e il bello e che sono tutti prodotti creati da persone come me e te, e sono prodotti completamente fatti a mano.

Ecco la schermata attuale di etsy (cambia regolarmente)

Pro di questi intermediari.

Questi sono tutti siti molto utili e molto pratici, ma come in tutti i mestieri che si rispettino hanno dei pro e dei contro. Essendo persone positive e che sanno cogliere ottime opportunità penseremo prima ai lati positivi e successivamente (aime) a quelli negativi.

Se non hai un seguito sul web e ti stai “immergendo” in questa nuova attività tutto da solo/a allora questi intermediari possono aiutarti a raggiungere un pubblico mirato per la tua nicchia ma non solo. Se non sai vendere sul web, e non hai idea di come poter realizzare un tuo portale partendo da zero allora questi marketplace possono aiutarti nel farlo nel più breve tempo possibile.

Questi intermediari penseranno alla contabilità e a tutte le transazioni… potrai avere un backoffice dove compariranno tutti i dati delle transazioni, ovvero le tariffe, quanto hai guadagnato gli indirizzi di spedizione, e tutte le altre informazioni di cui necessiti per svolgere un lavoro ottimo.




“Contro” di questi sistemi.

Purtroppo caro lettore (o se sei femminuccia lettrice), anche questi sistemi ( dal mio punto di vista) hanno dei “contro”.

Il primo tra tutti è un controllo parziale della tua attività, purtroppo non hai completo controllo perché tra te e il tuo cliente ci sarà questo “intermediario” che ti aiuterà a vendere. Ma nel caso questo “intermediario decide di eliminare una categoria, oppure per un motivo o un altro decide di bloccare un qualche account (o sospendere) allora la tua attività ne risentirà notevolmente.

Come puoi constatare ci sono dei presupposti improrogabili e dovrai prendere in considerazione tutti gli aspetti positivi e negativi prima di poter avviare il tuo lavoro in modo da prevenire su potenziali rischi.

Di che cosa hai bisogno per iniziare? 

Se hai un tuo prodotto (sarebbe meglio più prodotti) creati da te, e vuoi provare a vendere sul web, allora dovrai munirti di una buona macchina fotografica (o un buon smartphone con ottima fotocamera) e magari di un set per creare delle belle foto.

Dovrai scrivere le tue inserzioni e fare in modo che attraverso uno schermo il tuo cliente abbia tutte le info e sia di conseguenza convinto del suo acquisto.

Dovrai affidarti ad un buon servizio di spedizione, ad esempio le poste potrebbero fare al caso tuo, ma nel caso tu non voglia muoverti da casa tua allora ti consiglio di leggere questo articolo.

Ricordati inoltre che dovrai leggere i regolamenti e capire in maniera ottimale i tariffari, e dovrai creare un tuo sito per poter reindirizzare ( nel caso ce ne fosse bisogno) gli utenti che hanno acquistato da te.

Bonus !




Se vuoi annullare le problematiche legate agli intermediari e massimizzare i profitti allora ti consiglio di creare ( puoi farlo anche da solo) un sito e-commerce.

Un ottimo servizio pronto da poter essere utilizzato è senza alcun dubbio shopify; il sito ha un costo mensile ed è molto semplice utilizzarlo anche se non sai nulla di web, e non hai mai venduto nulla on line in vita tua.

Su shopify ce ne sarebbero molte da dire e in questo articolo mi è impossibile 🙁 ma non ti preoccupare avremo modo di parlarne in un altra occasione.

Come sempre spero di esserti stato utile e ti auguro di vendere tantissimi prodotti che hai realizzato.

Continua a leggere :

Udemy per pubblicare il tuo video corso.

Come prepararsi per il prossimo lockdown. 3 metodi per lavorare da casa.

Come guadagnare 100 euro in un giorno on line.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.