Warning: Creating default object from empty value in /home/customer/www/stefanopacilli.net/public_html/wp-content/plugins/showeblogin-facebook-page-like-box/showeblogin-facebook-page-plugin.php on line 42
Productivity Growth. 5 segreti per ottenere una crescita sulla produttività -

Productivity Growth. 5 segreti per ottenere una crescita sulla produttività

Oggi un argomento che spero possa interessarti…parleremo della nostra produttività e di come migliorarla.

In diverse circostanze, sembrerebbe come se non avessimo tempo per nulla non è vero ?

non abbiamo tempo per noi stessi, non abbiamo tempo per le nostre passioni, e (nel peggiore dei casi) non abbiamo tempo per i nostri cari.




Visto e considerato che il tempo sembrerebbe (in alcuni casi) distribuito con il “contagocce” oggi vedremo alcuni trucchi che possano farci  risparmiare tempo grazie ad un incremento della nostra produttività.

Per essere onesti in questo articolo, non vorrei parlarti di come risparmiare tempo, ma di come “migliorare” la nostra produttività perché spesso, una mancanza di produttività ci conduce a sperperare tempo, e quando non si è produttivi spesso ci si imbatte in vere “perdite di tempo” e ci si focalizza sulle cose sbagliate fino ad arrivare al termine della giornata senza aver concluso un gran che.

Allora mettiti comodo/comoda perché voglio darti cinque segreti ( non poi cosi segreti) che mi hanno permesso di essere più produttivo, che mi hanno fatto risparmiare tempo, e che tornano utili in diverse circostanze (spero anche nelle tue).

Pronto/a ?

Il tempo tra intenzione e azione è una maledizione.

Non appena hai un idea, oppure vuoi avviare un progetto l’idea ti balza in mente ma “agire” per concretizzarla sembra davvero difficoltoso, il difficile, in diversi casi è solo il “primo passo”.

In alcuni casi si inventano scuse su scuse proprio nel momento in cui si ha l’idea nel tentativo di procrastinare e rinviare a un domani (che non verra mai) i nostri progetti. Bisogna essere consci del fatto che il tempo dal pensare ad agire  sembra un grosso “macigno da spostare” quando in realtà, è solo un momento che dura pochissimi minuti. Il bello in questi casi e che la voglia di rimandare può essere annullata nell’azione stessa… Aspetta mi spiego meglio…

Bisogna essere consapevoli che una volta che si inizia un nuovo lavoro di punto in bianco il primo passo sembra il più emblematico ma passano alcuni minuti e  “ci si trova “immersi”.

Passano dei minuti e ci si “adatta”  e la voglia di abbandonare il progetto o la procrastinazione svanisce. Questo capita nella stragrande maggioranza dei casi.

In sintesi possiamo affermare che : Il difficile (spesso) nell’iniziare un lavoro è iniziare

Possiamo dedurre che  “conviene Iniziare subito un lavoro senza troppi ripensamenti”.




Azione senza interruzione.

Quando pensi di essere in “balia” delle distrazioni ricordati sempre che un lavoro richiede la tua concentrazione e tu necessiti di un tempo senza essere disturbato/a, per questo, potrai investire una buona dose di volontà, oppure scegliere un tempo dove non potrai focalizzarti su nient’altro che non sia il tuo progetto da portare a termine.

Devi sapere che in America (e in qualche parte anche in Italia) si utilizza la “tecnica del pomodoro”, hai presente il pomodoro con “timer”  utilizzato per la cucina? Si quello che va “impostato” con un tempo specifico e una volta che il tempo scade comincia a suonare causandoti un mal di testa atroce ? si quello…

Bene, ogni qual volta attivi il timer sul tuo “pomodoro” non puoi fare nient’altro che il tuo lavoro senza essere distratto e senza distrazioni, noterai che con un tempo cosi breve riuscirai a completare nel miglior modo i tuoi progetti velocemente.

Come non hai il pomodoro ?  Ma anche virtuale va bene !

Ci penso io non ti preoccupare… (clicca qui)

Imposta il pomodoro e prometti a te stesso di non fare nient’altro che il tuo lavoro fino a quando il countdown  sarà terminato.

Puoi decidere il tempo del tuo pomodoro, in questo caso sono 25 min, e in quei venticinque minuti non puoi far nient’altro che il tuo lavoro. Quando il tempo scade il pomodoro ti manderà un “Buzz””e avrai dieci minuti di pausa ( non barare solo dieci minuti) una volta conclusa la pausa puoi continuare con il tuo lavoro reimpostando il tuo pomodoro a 25 minuti.

Immaginando la destinazione.

Sembrerà infantile oppure utopico, ma alcuni studi ci hanno condotto nel credere che una “visualizzazione” dei nostri obiettivi raggiunti ci conduca più velocemente verso il loro raggiungimento. Se ad esempio vuoi perdere quei chili di troppo, allora ti conviene iniziare a visualizzarti con il corpo che vorresti. Se desideri raggiungere un obiettivo economico allora potrai iniziare a visualizzare la somma ottenuta. Se hai ulteriori obiettivi (secondo questa teoria) dovresti iniziare a “visualizzarli”.

su questa teoria sono ancora in corso diversi studi, e in diversi casi hanno affermato che sia davvero una buona strategia.

Non mi fraintendere… non starai pensando di dimagrire standotene seduto sul divano mangiando ciambelle vero ?

No perché se cosi fosse sei completamente fuori strada…

La visualizzazione è un ottima cosa se accompagnata ad un buona dose di azione.

Ho letto diversi libri di questa “teoria” apparentemente strampalata ( clicca qui per visionare il libro) e solo dopo alcuni studi ho imparato a ritagliare del tempo per meditare ( clicca qui per leggere l’articolo per imparare a meditare) e per focalizzarmi a pieno sui miei obiettivi da raggiungere.

Cuffie a portata di orecchio.

In questo momento non sono a casa mia, ma sono nella dolce “dimora” di mia mamma… lo so… è pur sempre casa mia, ma a volte bisogna fare delle distinzioni :).

Quando sono con la mia mammina ” ho sempre degli avvisi da parte sua…

Vuoi qualche esempio ?

Stefano è pronto !

Stefano come si sblocca lo smartphone?

Stefano sta cadendo un asteroide e ( questa sono sicuro che la ricevi anche tu periodicamente in diversi momenti della giornata)

Stefano ma…hai mangiato ?

Lo sai meglio di me che se hai casa piena di figli o di mariti rincitrulliti allora non sarai mai concentrata/o e non finirai mai quel progetto o chissà cos’altro, e allora, (te la consiglio caldamente) acquista subito un paio di cuffie (anche finte vanno benissimo) l’importante e che sembri che tu stia al telefono indossando le stesse.

Quando vieni contattato da parenti in momenti di massima produttività o quando non puoi permetterti distrazioni, e le nostre cuffie sono le nostre complici… quando qualcuno cerca di contattarti ( o di distrarti)  muovi le labbra e fai sembrare che tu sia al telefono, in questo modo sembrerà che tu sia impegnata/o in una conversazione e nessuno interromperà il tuo lavoro.

In questo modo potrai mandare avanti i tuoi progetti senza interruzioni 🙂




Scrivi i tuoi obiettivi giornalieri su un agenda.

Personalmente ho una semplice agenda dove scrivo il da farsi quotidiano… devo essere sincero con te, non sempre riesco a rispettare i miei obiettivi giornalieri, ma sarebbe comunque buona abitudine rispettarli senza indugio.
Comunque… ricordati di procurarti un agenda ( anche cosi va bene)  e scrivere i tuoi obiettivi.

Sul tema obiettivi ho scritto diversi articoli in questo mio umile blog, e mi soffermo spesso sulla loro importanza e come ognuno di noi dovrebbe averli in breve e lunghi periodi  per svolgere nel miglior modo il proprio lavoro (puoi leggere i migliori articoli in fondo a questo di articolo)

Bene eccoci qui…

Con questi trucchetti dovresti aver capito

A Come risparmiare tempo

e

B come essere più produttivo…

spero che tu riesca a raggiungere tutti i tuoi obiettivi 🙂

Questo sappiamo entrambi che non sarà  l’unico articolo su questo tema, e che ne usciranno diversi… e allora ti consiglio di registrarti sul blog per rimanere aggiornato 🙂

Ti consiglio la lettura di qualche altro articolo interessante.

Gestione del tempo

5 abitudini pro positive che mi hanno permesso di raggiungere buoni risultati.




Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.