Meditazione e i suoi benefici.

meditazione

Ultimamente sto leggendo e approfondendo alcune nozioni a dir poco interessanti recuperate dal libro del dott  Joe Dispensa “Supernatural”.

Vorrei condividere con te alcune informazioni che ho potuto recuperare dal suo libro tramite questo articolo, e  spero che le stesse possano tornarti utili e che potrai applicarle per migliorare alcuni aspetti delle tua vita.




Premetto che non sono molto ferrato in questa materia, e la meditazione non é proprio il mio forte, ma comunque dopo alcune letture e studi vari, ho capito che “meditare” potrebbe comportare ad un miglioramento notevole su alcuni aspetti della nostra vita quali salute, benessere, prosperità e cosi via…

Come sempre non ti consiglierò di indossare una tunica stile “monaco tibetano” e di andare ad isolarti sulla vetta del monte più remoto. Ma quello che vorrei consigliarti oggi, é di prenderti alcuni minuti (quando puoi logicamente) per rilassarti e dedicare parte del tuo tempo a meditare.

Bisogna credere a queste cose ?

Ora potrai crederci oppure no, e non sarò di sicuro io a confermare il vero sulle tue credenze; ma come sempre, vorrei mettere in ballo alcuni esperimenti condotti da diversi ricercatori che hanno “portato a casa” dei risultati tangibili. Forse tutto questo potrebbe trattarsi di una semplice coincidenza, o di una casualità, ma bisogna pur ammettere che di esperimenti ne sono stati condotti diversi e molti di questi, hanno scaturito alcuni risultati positivi, in alcuni casi persino eccezionali.

Esperimenti sulla meditazione.

Ne parlo spesso di alcuni esperimenti sulla meditazione e oggi, oltre a condividere alcuni risultati del dott. Dispensa, vorrei scrivere su ulteriori test condotti da altre persone più o meno famose, che forse avrai sentito parlare oppure no, ma questo ha un grado d’importanza minimo, visto e considerato che quello che ci interessa  in particolar modo sono i risultati dei diversi test, e non la fama di chi li ha condotti.

Meditazione per migliorare le proprie prestazioni.

Non ho mai testato di persona se la meditazione potrebbe comportare un miglioramento nell’ambito sportivo (sono sincero). Io non ho alcuna prova che lega la meditazione con lo sport, ma ascoltando alcune interviste e dichiarazioni di diversi atleti,  possiamo capire che la meditazione ha assunto un grado d’importanza notevole per alcuni di essi, tanto da confermarne l’efficacia in diverse interviste.

Non so se conosci una gara dal nome di Talisker Whisky Atlantic… nel caso non lo sapessi si tratta di una traversata di circa 3000 miglia che parte dalle isole Canarie, (con esattezza La Gomera) e termina  all’isola di Antigua, tutto questo tragitto va percorso con una barca a remi e si può fare affidamento solo alla propria forza senza l’aiuto di vele o motori. Questa gara può durare anche 100 giorni e ogni atleta é costretto a dare il massimo di se in questa gara .

Lo so Stefano, é molto interessante ma cosa centra tutto questo con la meditazione ?




Ho potuto “spulciare” qui e la su alcune interviste condotte da curiosi nel mondo dello sport. Ho cercato di capire come questi straordinari atleti abbiano affrontato il periodo degli allenamenti ( non posso partecipare di sicuro io o un altro “pincopallo” qualsiasi ) e ho scoperto con stupore che oltre l’enorme preparazione e le infinite ore in palestra, molti atleti hanno meditato a lungo per affrontare questa sfida. Alcuni di essi affermano che la meditazione é stata necessaria per prepararsi psicologicamente a questa avventura cosi ardua.

Un italiano che ha partecipato a questa gara é Matteo Perruchini, e ha affermato di aver aggiunto delle sezioni di meditazione oltre al suo intenso allenamento in palestra prima di partecipare alla gara.

Di esempi di meditazione e sport ce ne sono diversi, basta svolgere una semplice ricerca on line e possiamo arrivare alla conclusione che di casi ce ne sono a centinaia.

Meditazione per migliorare la propria salute.

Non ho approfondito più di tanto questa ricerca ma mi sono voluto soffermare sui testi di Joe Dispensa il quale, afferma che molti sui clienti avevano dolori di diversa natura, dolori cronici, mal di testa e cosi via, in alcuni casi persino problemi gastro intestinali. Con del lavoro continuativo e meditando costantemente hanno potuto ottenere dei miglioramenti significativi che avrebbero migliorato la loro condizione di salute…

Tutto questo potrebbe essere una coincidenza ? Può anche darsi… ma se per ottenere dei risultati benevoli sul nostro corpo e sulla nostra mente sono necessari pochi minuti al giorno di meditazione, allora é un rischio che possiamo assumerci tranquillamente.

Ci tengo a precisare che un percorso meditativo non può assolutamente sostituire la medicina tradizionale, e sarebbe utile a livello psicologico (in alcuni casi) ma alquanto inappropriato utilizzare la stessa tecnica per un qualche disformismo o un ulteriore malattia.

Meditazione in massa.

Un altro fatto a dir poco sconcertante risale agli anni 70.

Si tratta di un esperimento di “meditazione di massa”.

Questo esperimento é stato davvero interessante … si parla di un esperimento che ha coinvolto migliaia di persone insieme. L’unico scopo  era di far meditare all’incirca 7000 persone per vedere che impatto avrebbe ottenuto sulla popolazione nelle zona limitrofa.

Il pioniere di tale esperimento fu Maharishi Mahesh Yogi (puoi trovare più informazioni cliccando qui) un guru Indiano laureato in fisica che organizzò questa meditazione di massa, nota come meditazione trascendentale. Tutto questo fu scaturito nel tentativo di far diminuire i crimini violenti a Washington. Non sto qui dicendoti come fu “accolta” l’idea (lo scetticismo in queste circostanze ha la meglio ) tanto é vero che qualcuno affermò che tale prova fu impossibile da affrontare sopratutto in uno stato come Washington.

Al termine della meditazione i crimini violenti di Washington, quali stupri e omicidi, diminuirono notevolmente e in alcuni articoli sul web qualcuno afferma che durante questa meditazione migliorarono ulteriori  aspetti. Qualcuno afferma che migliorò persino l’economia del paese.

La scienza cosa dice al riguardo ?

Sono stati condotti diversi studi in tal proposito e un soggetto quando si trova in uno stato meditativo emana delle frequenze e quest’ultime sono visionabili da apposite apparecchiature . Queste ‘frequenze’ possono essere visionate quindi é dimostrabile che quando un individuo pratica una  meditazione qualcosa a livello neurologico cambia ma oltre questo, non é stato possibile confermare che la meditazione sia in grado di divenire una pratica terapeutica a tutti gli effetti, e ancora oggi, si aprono studi su studi per trovare risposte a questa “tecnica”, ancora ben poco chiara da molti studiosi di tutto il mondo.

Per concludere.




Vorrei terminare qui  questo articolo, ma ce ne sarebbero da dire ancora molte… Volevo condividere queste informazioni perché oggi la meditazione potrebbe essere un ottimo metodo per alleviare lo stress, e recuperare tante energie che perdiamo (inutilmente) ogni giorno.

Volevo consigliare un libro per imparare a meditare, ma non ho trovato nulla che mi “appaghi” realmente … Non mi rimane che consigliarti di registrarti su questo  blog, in modo che se dovessi condividere ulteriori informazioni interessati o qualche buon testo da poter studiare su questa materia io possa contattarti tranquillamente.

Come sempre ti auguro il meglio e ci vediamo al prossimo articolo !

Ti consiglio di leggere altri miei articoli che potrebbero interessarti:

Come eliminare parte dello stress quotidiano.

Il potere del pensiero sui nostri risultati.

Fare in modo che la propria attività crei dopamina.

 

 




Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.