//cdn.iubenda.com/cookie_solution/safemode/iubenda_cs.js

4 lati negativi dei marketplace (eBay-Amazon) di cui nessuno parla.

Ora non vorrei sembrare una persona contraddittoria… gestisco una micro società basata sulla vendita di oggetti su eBay e Amazon e oltretutto ho creato un video corso adatto a chiunque voglia iniziare a vendere e creare una vera attività su questi due fantastici Marketplace (eBay-Amazon) partendo da zero, e senza oggetti da vendere (in fin dei conti io ho iniziato in questo modo).

Tutti che parlano bene di questi due marketplace, questo perché é estremamente semplice vendere al loro interno, non occorre investire somme di denaro considerevoli e la burocrazia é “lieve” ed economica a differenza di qualsiasi altra attività off line (reale di cemento e mattoni).

Ma devo pur ammettere che ci sono dei “lati negativi” che si “aggirano” intorno a questi due straordinari marketplace, dove ognuno non ne cita neppure una parola,  altrimenti i loro oggetti o meglio i loro video corsi correrebbero il rischio di non essere venduti :).

Oggi voglio confessarti alcune cose che molti “guru” del web marketing e del guadagno on line non ti dicono, ma é giusto che tu ne prende consapevolezza, prima di avviarti in qualche business legato a ad eBay o Amazon…

Iniziamo subito con i 4 lati negativi di eBay e Amazon (dal mio punto di vista).

Chi comanda é il marketplace e non sei di certo tu.

Si é vero… se vuoi iniziare un programma di network marketing, se vuoi farti editare un video corso o se vuoi vendere i tuoi prodotti fisici o virtuali  su eBay e Amazon sarai sempre “sotto schiaffo” (é un termine utilizzato dalle mie parti, devi sapere che io abito vicino Roma) se una categoria verrà “bannata” dal marketplace,  i tuoi oggetti verranno eliminati senza alcuna esitazione, se dei tuoi clienti creano una “catastrofe greca” perché non hanno ricevuto i loro videogiochi prima delle feste natalizie a causa dei ritardi scaturiti dalle poste italiane, lo staff di eBay ti chiude l’account senza pensarci sopra due volte (anche se non hai colpe).

Ora so che i guru o i venditori affezionati a queste piattaforme commenteranno negativamente, lo so che ho girato il “coltello in una piaga; ma purtroppo é la triste verità ed é capitato a ma e a altre migliaia di persone che si sono affidate a dei marketplace (e solo a dei marketplace)  per vendere i loro prodotti.

Ma non é finita qui… nella stragrande maggioranza dei casi, questi venditori che hanno dovuto subirsi la loro completa chiusura o sospensione del proprio account, si trovavano nella parte della ragione.

Eppure sono stati condannati con la chiusura/sospensione dei loro account senza aver commesso alcun errore.

Ora tutto questo non é corretto e lo so perfettamente, ma posso assicurarti che può capitare tranquillamente a qualsiasi venditore e  quando questo accade non rimane che affidarsi ad un buon avvocato per farsi aprire nuovamente l’account, e spesso questo procedimento é costoso e nella stragrande  maggioranza dei casi molto lento.

Questo non é un fattore superfluo o di poca importanza;

se il tuo fatturato nella tua attività é “considerevole” e  il tuo account verrá sospeso, o  peggio ancora chiuso, i danni recati alla tua micro,piccola, o grande impresa saranno notevoli.

Concorrenza micidiale.

Non so se hai notato anche tu caro lettore… ma in alcuni casi alcuni ragazzi scoprono un nuovo prodotto che va a “ruba” e subito dopo …..BOOM … tutti a vendere quel nuovo prodotto, addirittura alcuni brand cercano di crearne una copia, per non parlare poi delle sotto marche che ne usciranno fuori etc etc.

Mi sono reso conto che ora tantissime persone stanno acquistando dalla cina migliaia di prodotti (a volte illegali)  per poter rivendere su Amazon sfruttando Amazon FBA;

può anche darsi che tutt’ora a queste persone le vendite stiano andando bene, e i fatturati siano interessanti, ma credo che sia semplicemente una questione “temporanea” perché tutti (e dico proprio tutti) entrano a favore di mercato fino a quando tutti vendono o propongono gli stessi oggetti.

Ne abbiamo un esempio nel mercato delle cover per smartphone, per l’ultimo articolo di moda (casomai indossato da un calciatore) dall’ultimo giocattolo uscito e via discorrendo.

Questi sono delle “ventate” favorevoli di mercato, ma purtroppo non sono durature perché la concorrenza inserirà lo stesso prodotto ad un prezzo minore, oppure lo stesso prodotto allo stesso prezzo, facendoci calare “drasticamente” il nostro fatturato.

Nei marketplace la concorrenza si fa sentire ogni giorno che passa, sopratutto quando si compra un prodotto e si rivende… se invece si dispone di un proprio brand, il discorso é ben diverso.

Feedback negativi o neutri.

Ogni buon marketplace che si rispetti dispone di una bacheca feedback messa in evidenza per ogni venditore.

Anche se tu domani ti alzerai dal letto e vorrai iniziare a vendere degli stura lavandini, devi sapere che otterrai subito la tua bacheca feedback virtuale nel tuo account e store virtuale… eBay o Amazon te ne assegneranno una, e i tuoi clienti avranno il diritto di riempirla di feedback positivi, negativi ,o neutri dopo ogni acquisto, aggiungendo una qualsiasi nota descrivendo dettagliatamente il perché si siano trovati bene o male acquistando quel determinato prodotto da te.

Il giudizio feedback rilasciato dai tuoi  clienti é determinante per far capire ai tuoi futuri clienti se i precedenti si sono trovati bene o hanno avuto problemi di qualche tipo durante tutta la transazione.

Purtroppo questa valutazione determina il grado di serietà e professionalità della tua azienda (piccola o grande che sia).

“Non tutte le ciambelle escono con il buco”, e non tutti i clienti rimangono “pienamente” soddisfatti del tuo servizio.

A volte puoi mettere tutto l’amore che vuoi sulle tue vendite puoi imballare per bene  i tuoi prodotti, ma a volte il tuo cliente troverà un lato negativo nel tuo prodotto, o durante la transazione, e indovina che cosa farà ?

ti lascierá  un ben feedback negativo in modo che altre persone (visitatori o i tuoi futuri clienti ) possano visionarlo e di conseguenza NON acquistare.

é vero che spesso ci sono ricorsi e procedure per far annullare feedback negativi, ma in molti casi questi procedimenti sono inutili e il feedback rimarrà li in “bella mostra” in modo che tutti possano visionarlo.

Nel migliore delle ipotesi un visitatore può vedere il feedback negativo bello in mostra, nelle peggiori delle ipotesi  eBay o Amazon potrebbero chiuderti l’account se notano che sei recidivo.

Il fattore feedback é determinante per una buona riuscita sulla tua attività, ecco perché ho creato il miglior video corso dedicato ai marketplace (eBay e Amazon), in questo modo ridurrai drasticamente il fattore feedback negativo e non rischierai che ti venga chiuso l’account da un giorno all’altro…

Il mio video corso lo puoi trovare in questa area del blog: http://stefanopacilli.net/corsi/

Commissioni spropositate in alcune categorie.

Non so se tu vendi su dei markeplace o vuoi iniziare a vendere su di essi, ma se hai intenzione di avviare un attività su di essi allora devi sapere che i costi per vendere e le commissioni a volte sono a percentuali molto alte.

Non ti nascondo che in alcuni marketplace le commissioni sono addirittura del 50 % sul prodotto venduto!

Quindi, prima di iniziare a catalogare i tuoi oggetti, dovresti farti prima i tuoi bei “conticini” perché spesso, non conviene affatto vendere in alcune categorie .

Ora non voglio contestualizzare le commissioni o le spese da affrontare in ogni markeplace, anche perché queste piattaforme pensano a tutto, dal traffico, fino alle modalità di pagamento, e quindi se siamo neofiti o agli inizi con le vendite on line sarebbe saggio affidarsi a loro, invece di incominciare con il proprio e commerce.

Spero come sempre di esserti stato utile con queste “trascurate” ma essenziali informazioni…

Ti invito a leggere ulteriori articoli interessanti:

eBay come guadagnare, creare un extra mensile, o avviare una vera attività.

Lavorare on line  2018 

Future ad pro tutorial come guadagnare bitcoin e non solo.

Se vuoi avviare un business da casa tua sfruttando i migliori marketplace (eBay-Amazon) ti consiglio di acquistare il mio video corso da qui: http://stefanopacilli.net/corsi/

Ciao e buon business !!!

 

 

Prima di darti ulteriori informazioni "fichissime", ti andrebbe di condividere questo articolo ? A te non costa assolutamente nulla a me dai una mano per farmi conoscere 🙂 grazieShare on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.