//cdn.iubenda.com/cookie_solution/safemode/iubenda_cs.js

Tutorial sulla ricchezza.6 consigli che potrebbero aiutarti a migliorare le tue finanze.

Quest’articolo scaturirà diverse critiche ma non posso assolutamente evitarlo…

Doveva “necessariamente”venire il giorno in cui dovevo trattare un argomento cosi “scottante” e cosi il fatidico giorno é arrivato…

Oggi parlerò di come i ricchi partendo da zero riescano a diventare ricchi e di conseguenza riescano a creare continuamente ricchezza.

Non bisogna essere particolarmente “dotati” per creare ricchezza, quello che occorre inizialmente sono  dei piccoli accorgimenti e delle “azioni” che a noi “comuni mortali” spesso “scappano di mente”.

Questi piccoli “accorgimenti” sono essenziali per creare abbandondanza e prosperità nella propria vita e ora vedremo in dettaglio di cosa si tratta.

Prima di continuare con la lettura, sappi che non credo ai guadagni facili e veloci, e che non ti dirò “alcun trucco” per diventare ricco in poco tempo (perché semplicemente non esiste e non sono un cantastorie). Ma quello che voglio condividere con te oggi, sono anni di studio su chi, di ricchezza, se ne intende davvero, e vorrei offrirti anche qualche prova che tutto ciò esiste, perché ho avuto modo di sperimentarlo in questi anni sulla mia “pelle.

Oltre questo, voglio ricordarti che per alcune persone il “sentirsi ricchi” potrebbe voler dire creare delle entrate automatiche di 2000 euro al mese mentre sorseggiano un cocktail in una spiaggia bianca, oppure gestendo il lavoro da casa propria mentre sono con le persone che amano. Per diventare ricchi a volte abbiamo bisogno di tanto tempo e di fare ciò che amiamo e  non di tanti soldi.

Detto questo…possiamo iniziare subito con qualche consiglio che ci viene offerto dalle persone ricche.

1 Debito buono/ Debito cattivo 

C’é una bella differenza tra chi é davvero ricco  e vuole diventarlo seriamente, da chi finge di essere ricco. Quello che in genere differenzia queste due categorie di persone, sono proprio il debito buono e il debito cattivo.

Il caro maestro Robert Kiyosaki ha scritto un bel libro al riguardo e posso consigliarti l’acquisto proprio da qui :  https://amzn.to/2pFuXN7  ma se vuoi subito capire qualcosa in più su  queste due tipologie di debito, allora non dovrai far altro che continuare la lettura 🙂 (comunque il libro te lo consiglio lo stesso) .

Innanzitutto, é giusto sapere che i ricchi ( o chi vuole diventare ricco) non é colui che non si indebita, ma é colui che si indebita per una giusta causa (il debito buono).

Quando una persona ricca si indebita é perché sta investendo quel denaro o sulla sua formazione, (piu avanti spiegherò anche il perché ) oppure per creare un attivo (non ti preoccupare ti daró  presto delle spiegazioni);

per attivo intendo un “modo” che che produca denaro … se non ti é ben chiara l’idea in questo momento, ti consiglio di andarti a leggere “i pilastri della ricchezza” per capire come anche tu puoi crearti un attivo on line o off line che produca denaro.

Leggi il mio articolo quando vuoi qui: I pilastri della ricchezza, quali sono e come beneficiarne.

Purtroppo esiste anche il debito cattivo in questo mondo, e la stragrande maggioranza delle persone, si indebita in questo modo ovvero destinando il loro denaro preso in prestito per qualcosa che non produce denaro o addirittura ne fa perdere ulteriore le cosiddette “passività”.

Ad esempio se abbiamo una paga fissa di 1200 euro al mese, e andiamo ad indebitarci comperando una macchina del valore di 50.000 euro, a quel punto, il nostro debito risulterebbe un “debito cattivo” e abbiamo destinato il nostro denaro in una passività, ovvero in qualcosa che ci toglie/fa perdere denaro.

Capita troppo spesso vedere persone con macchine di lusso, ma che lavorano  con una busta paga di 1 500 (millecinquecento) euro (ultra tassati); arrivati a quel punto ricordatevi che quelle persone, che si indebitano in quel modo non sono ricche, e che vogliono a tutti i costi cercare di sembrare ricche (é ben diverso).

Ricordati prima di avviare un finanziamento presso la tua banca, o il tuo istituto di credito preferito, di porti sempre la semplice domanda… Sto chiedendo denaro per un debito buono o un debito cattivo ?

I ricchi si indebitano per creare attività che producano altro denaro con degli interessi, le macchine, le case grandi, e tutto il resto dai vestiti molto costosi o l’ultimo smartphone appena uscito, sono solo delle passività che non producono denaro e quindi non sono fattori che scaturiscono ricchezza aggiuntiva.

2 Formazione 

I ricchi (o chi vuole diventarlo) si formano di continuo.

Non é un caso se esiste il detto che ” i ricchi hanno grandi librerie e i poveri grandi televisori”…

I ricchi passano del tempo a leggere libri e ad imparare da persone che ne “sanno” più di loro, abbiamo alcuni esempi qui in Italia di persone che si formano di continuo e frequentano spesso ottimi corsi di formazione per rimanere sempre aggiornati e approfondire le tematiche che possano aiutarli nella sfera lavorativa nonostante che le loro finanze siano già ottime.

La formazione é un “pilastro” importante per creare attivi e ricchezza, senza di essa, non credo che si raggiungano dei buoni risultati.

Ricordati che chi guadagna di più in questo “mondo”, é sempre colui che é ben formato e ben preparato in un determinato ambito.

3 Gestione finanziaria intelligente 

Ti invito a leggere questo mio articolo dove spiego come gestire al meglio le proprie finanze (entrate e uscite economiche) in modo da poter tenere tutto sotto controllo, partendo dai tuoi risparmi, fino ad arrivare ai tuoi investimenti. Puoi scaricare anche il file excel dove poter andare ad inserire le tue entrate e gestire il tutto al meglio.

Puoi leggere l’articolo e scaricare il file excel gratuitamente da qui:

gestione del denaro…impara a gestire al meglio le tue finanze 

4 I ricchi sono ricchi perché sono ben pagati o sanno creare  più Attivi

Ora, a meno che tu non sia un dipendente che guadagna migliaia e migliaia di euro al mese con il tuo lavoro, oppure un attore famoso, o uno sportivo ben pagato, dovrai assolutamente concentrarti nel creare “attivi” per migliorare le tue entrate e di conseguenza la tua condizione finanziaria generale.

Su questo però devo assolutamente aprire una piccola parentesi nel ricordarti che piu attivi, non vuol dire avere più di un lavoro.

Le persone ricche, hanno un’abilità straordinaria nel creare attivi “automatici”, ovvero quelle attività che necessitano di tanto lavoro inizialmente ma che dopo qualche anno  continuano a generare denaro senza che loro sono presenti o che lavorino di persona in quell’attività.

Se non sai come creare attivi oppure capire a pieno come migliorare la tua condizione finanziaria non preoccuparti, al termine di questo articolo ti lascerò una serie di libri e video corsi che puoi acquistare per iniziare da subito a creare i tuoi attivi.

Quindi non ti confondere nel cercare un altro lavoro con il “creare un attivo” ricordalo é molto importante.

5 Mix di Passione e motivazione.

Se leggessi qualche libro di Joe Vitale ti accorgeresti che oltre ad essere ultra positivo sui suoi scritti , spesso evidenzia il fatto di come le persone ricche diventano ricche perché riescono  a monetizzare grazie alle loro passioni.

C’é anche da dire che se le nostre passioni non si “combinano” perfettamente con la tendenza di mercato, allora vedo davvero difficile un possibile miglioramento finanziario; comunque possiamo sempre “innamorarci” di un metodo che é in “linea con il mercato e coltivarlo nel migliore dei modi.

Io ad esempio in quest’anno mi sono “innamorato follemente del trading in borsa (sopratutto in commodities) e cosi ora sto spendendo cifre “imbarazzanti” su libri e videocorsi per formarmi nel miglior modo possibile e cercare di non combinare “guai” durante tutte le mie operazioni, il trading é un ottimo sistema per creare un ulteriore attivo quindi penso che la mia scelta sia “sensata” perché é in linea con la tendenza di mercato e in più mi affascina da morire :).

Bisogna essere anche motivati ! Immagina una persona che ha un idea imprenditoriale (o qualsiasi altra cosa) ma non ha motivazione…perderà prima di iniziare.

La motivazione é importante.

Se si é motivati ci si alza prima al mattino, se si é motivati si ha di conseguenza voglia di imparare,  se si é motivati si ottengono buoni risultati, se si é motivati si ama nel migliore dei modi.

6 Obiettivi 

Le persone ricche si pongono obbiettivi che siano reali, eseguibili e “scalabili”.

Ci tengo a precisare che gli obbiettivi sono importantissimi, e che non vedo molte probabilità di successo se non si “pianificano” in maniera dettagliata, ma sopratutto se non si rispettano.

Inoltre gli obbiettivi entreranno nelle tue abitudini e questo é un fatto importante se vorrai “abituarti” a creare ricchezza e a migliorarti.

Sugli obbiettivi ce ne sarebbero da dire molte, ma per il momento voglio condividere solo alcune nozioni  e in futuro girerò un video specifico ( quindi registrati sul mio canale YouTube “Stefano Pacilli”), o scriverò un ottimo articolo per entrare più in dettaglio e farti creare un buon piano per raggiungere  tutti i tuoi obiettivi.

Ora, mi aiuto con qualche esempio per renderti ben chiara l’idea di come potrebbe essere impostato un buon obbiettivo.

Obbiettivo : Generare 1000 euro in più dal mio negozio di abbigliamento 

Quello che hai letto qui sopra é un obbiettivo generico (che non é sbagliato) ma non é ben eseguibile perché un affermazione cosi generica non ti porterà lontano, dovrai entrare in dettaglio con i tuoi obiettivi spiegando in quanto tempo vorrai guadagnare 1000 euro in più e il “come”; in parole semplici, dovrai essere più dettagliato possibile… riformuliamo il nostro obbiettivo.

Reimpostazione obbiettivo: Generare un entrata aggiuntiva di 1000 euro provenienti dal mio negozio di abbigliamento investendo in un lotto di abbigliamento di 1000 pezzi che generino (dopo un calcolo eseguito sul ricarico tasse etc) un guadagno di 1000 euro netto; 

“andiamo a vedere come eseguire nel migliore dei modi questo obbiettivo”

Comprerò il lotto e lo inserirò in vendita su eBay in un mese. 

Dovrò inserire in media 4 articoli al giorno (creare 4 inserzioni al giorno)

Resa chiara l’idea ?

Poi torno a ripeterti che  nel “settore” obiettivi ci vorrebbe un libro intero da dedicarci ma per il momento questo può bastare dai 🙂

Ricordati il tuo obbiettivo deve essere chiaro, veritiero, ben definito… dovrai rispettare tutti i step e abituarti a svolgere tutte le tue mansioni, solo con il pensiero e solo “scrivendo” i tuoi obbiettivi o semplicemente desiderando che i stessi si realizzino non andrai da nessuna parte.

Ricordati che un obbiettivo deve essere chiaro e specifico, non darti obbiettivi generici tipo “voglio guadagnare di più” ma scrivi con esattezza quanto vuoi guadagnare , come vuoi guadagnare quei soldi, e in più dovresti darti una scadenza in modo da rispettare ogni giorno i tuoi obbiettivi e raggiungere presto il “traguardo”.

Spero che questo articolo sia stato di tuo gradimento… ti consiglio in “primis” di registrarti sul blog (nel caso ancora non lo avessi fatto) e ti consiglio la lettura di alcuni libri e l’acquisto di alcuni videocorsi  che potrebbero tornarti utili:

Se vuoi migliorare le tue finanze allora ti consiglio di vedere per bene l’area corsi:

I migliori corsi di Stefano

e subito dopo ti consiglio l’acquisto di alcuni libri:

https://amzn.to/2IHzd7L

https://amzn.to/2NtXO0t

https://amzn.to/2Nq0LPG

https://amzn.to/2E1asVj

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.