//cdn.iubenda.com/cookie_solution/safemode/iubenda_cs.js

Traffico gratuito 3 tecniche che potrebbero tornarti utili.

Ora parliamoci chiaro, puoi avere il prodotto o servizio migliore al mondo, ma se non hai traffico, ovvero persone disposte ad acquistare il tuo prodotto o servizio, della qualità te ne fai ben poco.

Sembra brutto a dirsi ma é la triste verità… Sai, conosco molte persone che per me sono degl’ ottimi insegnanti , ma hanno i loro corsi frequentati da pochissime persone e guadagnano pochino.

Conosco anche ottimi scrittori che hanno libri non letti e conosco infine ottimi prodotti rimasti invenduti.

Perché tutto questo ?

Perché se un prodotto é ottimo può rimanere invenduto ?

Semplice, perché non c’é stato un buon piano marketing dietro quel prodotto, ma sopratutto non c’é traffico che vada in “direzione” di quel prodotto ( parlo specialmente in un contesto on line).

Oggi voglio consigliarti qualche metodo semplice per trafficare il tuo blog, o il tuo sito on line, il bello é che voglio “svelarti” queste strategie molto utili ad un prezzo nullo, infatti si possono applicare gratuitamente, spesso, questi sistemi richiedono del lavoro ma a volte, sono più efficaci di tanti altri sistemi a pagamento tipo google adword o Facebook ads o “acquisto traffico”.

Infatti, é capitato diverse volte di creare campagne con Facebook ads, e di non ottenere una buona “conversione”, invece con questi strumenti semplici (gratuiti) ho riscontrato delle soddisfazioni niente male.

Attenzione ! non voglio dire che Facebook ads sia un pessimo modo di sponsorizzare il proprio prodotto , anche perché utilizzo spesso questo meraviglioso strumento, e lo consiglio a chiunque voglia ottenere traffico, ma queste tecniche, che adesso ti elencherò potrebbero tornarti utili con la piccola differenza che sono gratuite e ( se usate bene) sono molto efficaci.

Visto che ho “intignato” un pó su Facebook ads, allora adesso ti parlo proprio di Facebook e voglio svelarti  un metodo per generare traffico, con l’utilizzo di una semplice foto e la descrizione di un “piccolo post”.

Tutti noi conosciamo Facebook, il social network più popolare del pianeta, e quindi lo stesso, potrebbe essere un ottimo strumento per sponsorizzare la propria attività.

Come puoi utilizzare facebook per la tua attività ?

Sinceramente, non credo che pubblicare di continuo le foto dei tuoi prodotti sia cosi “efficace” come vogliono far credere…infatti la stragrande maggioranza delle persone che pubblica delle foto dei propri prodotti di continuo, con i prezzi ben in mostra, potrebbe risultare “invadente” e spesso finisce per non vendere nulla; a volte “annoia” il pubblico” che lo segue e basta.

Il mio consiglio, é quello di offrire sempre ottime informazioni inerenti al proprio lavoro, ad esempio se hai un punto vendita di frutta e ortaggi, scrivi un bel post sulla tua pagina,  ad esempio un buon articolo potrebbe essere: ” tutti i benefici che si guadagnano bevendo ogni mattina un succo di arancia spremuto”.

Vale la stessa identica cosa se tu fossi un idraulico, potresti scrivere un ottima guida su “come non far ingorgare i tuoi tubi” (la prima cosa che mi é venuta in mente) e via discorrendo”.

Ma rimaniamo un po sul fattore “blogger”, anche perché é qui che io ho ottenuto dei risultati :)…

Per ottenere tanti like e visualizzazioni, ti consiglio di scrivere un post con ciò che potrebbe tornare utile ad altre persone, a volte, non mi soffermo scrivendo guide o tutorial “tecnici”, ma scrivo ciò che penso, qualcosa che mi ha “colpito” o qualcosa che potrebbe motivare gli altri.

Chi mi é amico su Facebook (povero lui 🙂 ) , sa che non ho paura di condividere pensieri, riflessioni, casi di successo, ma anche fallimenti o ripensamenti… e cosi dedico dei post ( mi raccomando lunghi e esaustivi) dove ognuno può leggere la mia “storiella” e commentarla o condividerla.

Per farti capire bene il concetto, voglio allegarti qui una mia ultima riflessione con una mia fotografia (essenziale per catturare l’attenzione) l’importante é condividere una foto (ben scattata mi raccomando con molta luce) e scrivere quello che si pensa, ma é essenziale non linkare il nostro post (in descrizione )con alcun link esterno a Facebook,  altrimenti il social network potrebbe “far diminuire drasticamente la visibilità .

Ecco una mia riflessione (post) con una mia fotografia che ha catturato l’attenzione del pubblico

.

Ho scritto un post lungo almeno 400 parole (“su per giù” non so il numero esatto) comunque ha attirato l’attenzione di molti, é stata una piccola storia con un “nesso” legato al mio blog, quindi chi ha letto completamente il mio post, ha rilasciato un bel like (inutile, ma pur sempre ben gradito) e ha visitato autonomamente il mio blog, anche per semplice curiosità.

Ora ho come abitudine (almeno una volta al mese) di scrivere una mia riflessione che possa essere d’aiuto ad altri, e cercare di far combaciare il tutto con il mio lavoro, in modo da offrire un esca (buona) per incuriosire le persone che mi seguono sul mio profilo social a fare in modo che le stesse  visionino il mio blog.

Il bello di tutto questo, é che questa tecnica si può utilizzare per sponsorizzare qualsiasi attività on line e off line, e anche se non sembra efficace, fidati che lo é; anche perché tantissime persone che hanno un blog, utilizzano questa tecnica per sponsorizzarsi e per risparmiare del denaro .

Ora vediamo la tecnica numero 2

Questa tecnica é più impegnativa, ma posso assicurarti che é molto “redditizia” nel settore traffico.

Questa tecnica puo essere sfruttata su “Amazon” e per sfruttarla a pieno, dovresti avere un ebook da poter divulgare gratuitamente.

Si hai capito bene…

Dovresti scrivere un vero e proprio ebook e pubblicarlo su Amazon a costo 0.

Pubblicare un ebook su Amazon a costo zero, é  un ottimo metodo per generare traffico di continuo, potrebbe essere un ottimo sistema che ci costa 0, ma che sponsorizza di continuo il tuo portale oppure la tua attività (qualsiasi essa sia).

Posso confermarti che questa tecnica é molto utilizzata anche dai formatori migliori, in alcuni casi, qualcuno pubblica libri (formato cartaceo) oppure semplici ebook per portare traffico ai loro siti e convertire i visitatori in potenziali clienti;

posso confermarti che tutto questo é un ottima tecnica per generare traffico.

Il difficile di questa tecnica, é creare da zero un ebook, ma sono sicuro che con il giusto impegno e determinazione, potrai creare senza “troppi sforzi” un buon prodotto, pronto per essere pubblicato su Amazon e che converta i visitatori in tuoi clienti.

Se hai un tuo sito dove vendi prodotti fisici o virtuali , potresti creare il tuo ebook anche con dei tuoi articoli presenti sul tuo blog o sito, e potresti raggruppare il tutto fino a formare un buon ebook da poter condividere gratuitamente.

Puoi andare a pubblicare il tutto su Amazon con qualche ora di lavoro.

Ti ricordo che Amazon ha traffico da “vendere” risulta il marketplace più visitato in assoluto.

Ti lascio un altra tecnica che non puoi evitare…la tecnica numero 3

TI diró la verità su questa tecnica…”non la puoi rifiutare”….  🙂

Se hai intenzione di avviare un qualcosa (qualsiasi cosa on line o no) non puoi fare a meno di girare dei video e di pubblicarli sul sito di condivisione video più di “tendenza” del momento… YouTube.

Il traffico che porta questo sito risulta  a dir poco “agghiacciante”.

Ecco una lista completa dei siti più visionati in Italia, inserirò solo i primi dieci per farti comprendere come é distribuito il grande traffico sul territorio Italiano.

  • google.it
  • youtube.com
  • google.com
  • facebook.com
  • amazon.it
  • wikipedia.org
  • eBay.it
  • Yahoo.com
  • repubblica.it
  • libero.it

Capito ? YouTube é al secondo posto.

Questa classifica può tornare utile, anche per capire su quale sito dovrai andare a lavorare. Potrai focalizzarti solo sui portali migliori, in modo da “accumulare” più traffico possibile, senza lavorare inutilmente e rischiare di perdere tempo prezioso.

Una buona tecnica (certo dipende dai casi) potrebbe essere dedicare il 30% del proprio tempo a google, magari scrivendo articoli o inserire prodotti sul tuo portale, un altro buon 30% potremmo dedicarlo  per girare video e caricarli su YouTube, un 20% del tuo tempo potresti impegnarlo nel scrivere un ebook e pubblicarlo su Amazon, e un 20% potresti utilizzarlo per pubblicare i tuoi articoli, opere, video, post etc su Facebook.

Una nota importante su YouTube.

Questo aspetto (a mio parere fondamentale) non viene condiviso mai, e sinceramente credo che il motivo sia per una questione di “commissioni”da parte di chi la conosce.

Ma ora qui, in questo preciso momento, voglio confessarti qualcosa su YouTube che in molti non ti confessano per un preciso “scopo di lucro”…

sei pronto per scoprire questo grande segreto ?

devi sapere che YouTube é inutile.

Si hai capito perfettamente, YouTube anche se é un sito eccezionale con una mole di traffico da far invidia a qualsiasi altro sito, può rivelarsi completamente inutile se non si é a conoscenza delle strategie che possano farti raggiungere risultati concreti.

Infatti in molti casi, delle persone si iscrivono su YouTube, aprono il proprio canale, girano qualche video “a cavolo”, e fanno un “flop assurdo”.

Io ero uno di “quelli” che credeva che girando un video (in qualsiasi “modo” ) con il proprio smartphone o con una videocamera di fortuna mi portasse tanto traffico e “grana”…

mi sbagliavo.

Youtube é si un ottimo mezzo, ma potrebbe essere non efficace se non si conoscono le giuste informazioni sul come pubblicare un ottimo video e far si che lo stesso converta i nostri visitatori in clienti o lettori etc.

Ti consiglio necessariamente di prendere tutte le precauzioni per far si che ciò non avvenga ( un flop totale su YouTube ) venendo a conoscenza subito di tutto ciò che ti occorre per raggiungere popolarità su YouTube e perché no,  anche guadagnare dei soldi grazie ad esso.

Devi sapere che su YouTube ci sono dei requisiti che devi assolutamente rispettare, e devi “formarti” al meglio prima di pubblicare i tuoi video, altrimenti rischi di perdere tanto tempo e danaro.

Ci sono alcune accortezze che non puoi evitare tipo:

  • Scelta della macchina fotografica
  • scelta dei microfoni
  • software appositi per il montaggio video
  • la nicchia di mercato
  • il trend di mercato
  • l’estetica del canale
  • l’immagine che rappresenta il tuo video
  •  seo
  • cosa mettere e cosa non mettere in descrizione sui tuoi video
  • tag
  • e molto molto altro ancora

Se ti fidi di me, allora prendi in seria considerazione questi suggerimenti, altrimenti non otterrai un gran che (parlo per esperienza diretta), anche se stiamo parlando di uno dei siti più trafficati sulla faccia della terra.

Io sono un tipo pratico che preferisce risparmiare tempo e iniziare a vedere i primi profitti.

Quindi ti consiglio di acquistare un Videocorso completo girato da uno YouTuber professionista’; in questo modo, non ti faccio perdere tempo consigliandoti dei video inutili o superati ( che può anche darsi che oggi ci sono e domani no) oppure dei libri da leggere (sinceramente, non ho trovato nulla di buono fino ad ora ) oppure corsi off line immensamente costosi di chi guadagna qualche spicciolo su YouTube  e pensa di aver “scoperto l’America”.

Siamo qui per risparmiare tempo, per  investire su noi stessi, e per raggiungere risultati il più velocemente possibile, proprio per questo che ti offro questo ottimo consiglio.

Ti lascio il link del corso di Marcello Ascani,( attualmente non ho nulla di meglio da consigliarti) visto che ha centinaia di migliaia di iscritti, e lavora molto bene con YouTube.

Fai questo investimento su te stesso, poi studia per bene il corso ( videocorso) e metti in pratica quanto appreso, vedrai che con impegno e perseveranza riuscirai a ottenere presto risultati.

Il corso ora  lo trovi qui: https://bit.ly/2IRp1YC

 

 

Prima di darti ulteriori informazioni "fichissime", ti andrebbe di condividere questo articolo ? A te non costa assolutamente nulla a me dai una mano per farmi conoscere 🙂 grazieShare on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


Iscriviti